Dolmen Giovinazzo - Puglia In-Difesa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dolmen Giovinazzo

Articoli

Il dolmen di S. Silvestro a Giovinazzo
di Vito Ricci

L’area archeologica di S. Silvestro si trova lungo la strada provinciale Giovinazzo-Terlizzi a circa 6 km a sud di Giovinazzo. Fu scoperto casualmente nel 1961 in occasione della demolizione di un cumulo di pietre (specchia), e costituisce uno dei monumenti funerari tra i più completi esemplari di architettura megalitica del II millennio a.C.; probabilmente si tratta di uno dei monumenti più rappresentativi tra le tombe a galleria, per le considerevoli dimensioni e per lo stato di conservazione. In origine si presentava a forma di collinetta con pianta circolare di diametro di circa 40 metri e alta all’incirca 10 metri.  Esso è coevo con altri simili che si trovano nelle campagne di Bisceglie e può datarsi all’Età del Bronzo (dal 1500 al 1200 a.C.,); molto probabilmente fu realizzato da una comunità che occupava stabilmente in quel periodo il basso promontorio costiero attualmente occupato dalla centro di Giovinazzo. All'interno del tumulo si sviluppa un lungo vano a galleria (dromos) con andamento nord - sud, eretto con l'impiego di lastroni infissi verticalmente nel terreno e coperti da lastroni analoghi posti in orizzontali. Sul lato sud della galleria si trova, nella muratura a secco, un ambiente scoperto con pianta circolare con forma di tronco di cono rovesciato (tholos). Sul lato nord si trova invece il piano di deposizione, elevato di circa 50 cm, su un riempimento di pietre. Qui sono stati trovati i resti di 13 individui con frammenti di corredo ascrivibili alla facies protoappeninnica. Alcuni saggi in profondità all'interno del tumulo hanno rivelato la presenza di uno strato archeologico caratterizzato dalla presenza di resti umani e di ceramica ascrivibili all'Età del Bronzo, precedente la costruzione del dolmen, poggiante a sua volta su uno strato neolitico. Molto probabilmente il sito è stato utilizzato in modo continuo nel corso del tempo lasciando stratificazioni successive.
Al contrario delle strutture megalitiche simili che si trovano nel territorio di Bisceglie, il dolmen di Giovinazzo continua ad essere poco conosciuto e pubblicizzato a quarant’anni dalla sua scoperta. Negli ultimi anni la Proloco di Giovinazzo si è molto spesa per questo monumento e per la sua tutela con la realizzazione di una cancellata intorno al sito per preservarlo. Tuttavia il dolmen di S. Silvestro, a detta di molti studiosi, grandioso per la sua dimensione e malgrado i guasti subiti, è considerato il più completo Italia e meriterebbe una maggiore visibilità e valorizzazione.

Torna ai contenuti | Torna al menu